IT.A.CÀ Parco Nazionale Monti Sibillini

Naviganti d’Appennino, bagni di foresta, impegno civico, riflessioni post-covid, Black Bikes Matter. Ecco appuntamenti, ospiti e come prenotare.

IT.A.CÀ Parco Nazionale Monti Sibillini
(#Dirittodirespirare: un Laboratorio Appennino sul nostro tempo)

Da giovedì 10 a domenica 13 giugno 2021 a Ussita, Fiastra (MC) e Arquata del Tronto (AP) la seconda edizione di IT.A.CÀ Parco Nazionale Monti Sibillini, il primo e unico festival itinerante in Italia dedicato al turismo responsabile. Il tema scelto quest’anno dalla rete nazionale è “Diritto di respirare”, ispirato alle parole del filosofo camerunense Achille Mbembe. Dopo l’anteprima online del festival insieme al climatologo Luca Mercalli (guarda il video) è finalmente online il programma della quattro giorni che coinvolgerà tre Comuni, due province, un Parco Nazionale, l’Università degli Studi di Camerino e oltre 40 ospiti da tutta Italia.

«L’obiettivo – spiegano gli organizzatori, le realtà del territorio C.A.S.A., Alcina (Centro di Educazione Ambientale), Monte Vector e Arquata Potestè unire i territori sensibili ai valori del turismo responsabile per trasformare il festival in un momento di confronto esteso, diffuso e trasversale, uno spazio di cooperazione e ritrovo. Crediamo in un Laboratorio Appennino in grado di affiancare al turismo parole come responsabilità e diritti, tutela dell’ambiente, multiculturalità e beni comuni: sono la benzina che ci permette di indagare le nuove forme di conflitto, contro abbandono e spopolamento, ma anche speculazioni e logiche di profitto».

Anche in questa edizione tutti gli eventi saranno gratuiti o ad offerta libera, direttamente agli operatori coinvolti. Il festival è realizzato anche grazie a una raccolta fondi a cui si può contribuire a questo link. A causa della pandemia, quest’anno le iniziative sono a posti limitati e con prenotazione obbligatoria. Il programma può subire variazioni, che saranno subito comunicate sul sito www.portodimontagna.it e www.festivalitaca.net.

Un’anteprima di avvicinamento al festival online si è tenuta il 2 giugno 2021 alle 21 in diretta sulla pagina Facebook di C.A.S.A. con lo scrittore Matteo Righetto, vincitore del Premio Dolomiti Unesco 2019.

Arquata del Tronto

Naviganti d’Appennino
Giovedì 10 giugno 2021 si comincia a Ussita con Naviganti d’Appennino, una serie di incontri sull’economia di montagna in un format che unisce competenze accademiche e divulgazioni scientifiche con i resoconti delle realtà associative ed imprenditoriali del territorio. Dopo la prima edizione l’anno scorso al Politeama di Tolentino, i Naviganti approdano ad IT.A.CÀ per confrontarsi sullo stato dei boschi in Appennino, un tema attualissimo per l’economia e la sostenibilità della spina dorsale del nostro Paese. Quattro tavoli tra scienze forestali, storia e politica, con la partecipazione delle Unione Montane dell’Alto Maceratese, di operatori forestali, storici e associazioni impegnate nella gestione multifunzionale del bosco.

Un lago da pulire
Venerdì 11 giugno 2021 dalle 9 appuntamento al Parco giochi di San Lorenzo al Lago di Fiastra per una Giornata ecologica organizzata da Comune di Fiastra, Ass. ricostruiAmo Fiastra, CEA e in collaborazione con gli “Amici del lago di Fiastra”. Per prenotare: alcina@libero.it; +39 073752185.

Il bosco che cura
Tornare a confrontarsi è vitale, farlo in cammino o immersi in natura ancora di più. Per questo il festival propone ogni giorno a partire da venerdì 11 giugno percorsi alla portata di tutti, accompagnati dalle voci degli abitanti del luogo o da guide professioniste. Il primo appuntamento è con i Passi consapevoli di Fiastra, l’11 giugno 2021 dalle 8 alle 15, insieme ai facilitatori esperti in medicina forestale che condurranno i partecipanti in un Forest Bathing o immersione forestale vicino alla diga del lago. Sabato 12 giugno 2021 a Ussita, dalle 8,30 alle 13, il bagno di foresta sarà invece tra le conifere e i faggi di Frontignano. Essendo delle escursioni è importante leggere le informazioni nel programma completo prima di iscriversi in modo da portare tutto il necessario. Per prenotare: prenotazioni@portodimontagna.it; +39 3334310165 (Marta).

Il Lago di Fiastra (Monti Sibillini)

Yoga
Il venerdì a Fiastra e il sabato a Ussita spazio allo yoga con Passi distesi, due lezioni dedicate al Prana: l’energia vitale che scorre nelle persone e nelle piante. Per prenotare a Fiastra shambhalavisso@gmail.com, +39 3393834028 (Francesca); a Ussita  acpilotti@gmail.com; +39 3477083899 (Anna).

Turismo e tutela sono compatibili?
Il Parco Nazionale dei Monti Sibillini si è recentemente attivato nell’individuazione e nella creazione di appositi percorsi per vivere le immersioni forestali. Ma è possibile integrare una maggiore fruizione della natura con la sua tutela? Oggi più che mai la sfida è preservare le aree protette, ma anche la qualità della vita di chi le abita e l’esperienza di chi ne fruisce. Si confronteranno sul tema Paolo Zavarella (Medico chirurgo e Presidente dell’Associazione Italiana di Medicina Forestale A.I.Me.F) e il team di A.I.Me.F, Andrea Spaterna (Presidente del Parco Nazionale dei Monti Sibillini), Carlo Alberto Graziani (Presidente del Gruppo di San Rossore). Moderano l’incontro: Federica Nardi e Marta Zarelli di C.A.S.A. Per prenotare: alcina@libero.it; +39 073752185.

Black Bikes Matter
L’antirazzismo è un ingrediente fondamentale per la tappa sibillina di IT.A.CÀ fin dall’edizione di due anni fa. Quest’anno sarà declinato attraverso un tour in e-bike con partenza a Ussita, che prende il nome dal movimento nato dopo la morte di George Floyd a Minneapolis. Un Diritto di respirare che si coniuga quindi con la lotta al razzismo e a tutte le discriminazioni. In questo tour alla scoperta della Val di Panico, saranno coinvolti operatori ed ospiti dei progetti di accoglienza SAI di Fermo, Porto Sant’Elpidio e Servigliano. L’attività è curata da C.A.S.A., Felice Sport, Marche Trek, TeoProjectSport, Rifugio Casali. Adatta a tutti, pensata per una donazione libera e aperta anche a chi volesse partecipare con bici propria. Per prenotare una e-bike +39 3663628214 (Francesco).

Laboratorio Appennino
Sabato 12 giugno 2021 dalle 16.30 alle 18.30 nel tendone IT.A.CÀ di Ussita il festival si raduna per il Convegno 2021 sul tema Respirare il nostro tempo. Partendo dalle sfide poste dalla pandemia, la riflessione riguarderà il ruolo dell’Appennino (anche in relazione a modelli diversi come quelli di città, costa e Alpi) nella riscrittura dei paradigmi sociali ed economici. Sullo sfondo, le parole chiave emerse dalla guida Nonturismo di Ussita (Ediciclo, 2020), frutto di un lavoro di comunità: pluriattività, mobilità, adattamento, inventiva, integrazione, accoglienza. Alla tavola rotonda Giovanni Legnini, commissario straordinario alla ricostruzione post sisma del Centro Italia, Filippo Tantillo, ricercatore INAPP, Officine Sperimentali aree interne ed esperto di politiche del coinvolgimento dei cittadini nelle politiche di lavoro e sviluppo, Giuseppe Teneggi, direttore Confcooperative Reggio Emilia e referente nazionale per la cooperazione di comunità, Letizia Bindi, direttrice Centro di Ricerca BIOCULT, Università degli Studi del Molise – Rete APPIA e Scuola Nazionale per la Pastorizia (SNAP). Coordinano l’incontro: Augusto Ciuffetti (docente di Storia economica e sociale della Politecnica delle Marche e storico dell’Appennino), Paolo Coppari (docente e coordinatore dei Cantieri Mobili di Storia – Istituto Storico di Macerata), Luca Martinelli (giornalista esperto in economie sostenibili e redattore di Altreconomia), Matteo Petracci (storico e guida ambientale escursionistica). Per prenotare: prenotazioni@portodimontagna.it; +39 3398145712 (Chiara)

Il Monte Vettore (Monti Sibillini)

Evento speciale Anthropocene
Arriva ad Ussita per la prima serata del sabato sera del festival il docufilm che mostra il viaggio spettacolare in sei continenti, per raccontare l’epoca dell’Antropocene: una fase della scala geologica in cui l’uomo ha portato il pianeta oltre i suoi limiti naturali. In apertura, un incontro su abitare sicuro e responsabile, pericolosità geologica e instabilità climatica, insieme ai docenti Emanuele Tondi (geologo) e Andrea Catorci (ecologo), in collaborazione con UNICAM – Università di Camerino. L’evento sarà definito in base al coprifuoco. Sul sito www.portodimontagna.it tutte le info per partecipare alla proiezione.

Passi narrati e ristoro al rifugio Arquata
Domenica 13 giugno 2021 ad Arquata si va in cammino con Passi narrati, alla scoperta di un antico sentiero arquatano. Dalle 9 alle 12.30 si percorrerà un itinerario recuperato a maggio dai volontari dell’associazione Arquata Potest. Una mattina di incontri e storie con chi è rimasto a lottare, respirando i profumi e la magia degli scenari dell’unico Comune d’Europa immerso in due Parchi Nazionali. Con interventi di: Paola Romanucci (presidente CAI Ascoli Piceno) e Peter Lerner (Cammino Terre Mutate). Dopo il cammino, è previsto il ristoro e riposo al rifugio Mezzi Litri, un’altra tipica espressione di “arquatanità”: cibo buono e genuino dei produttori locali. A seguire un incontro dedicato a ricostruzione, accessibilità ed economie locali insieme ai promotori del festival, Annalisa Spalazzi (IT.A.CÁ), Luca Martinelli (Altreconomia), Claudia Di Cosmo (Az. Agricola Le Terre delle Fate di Pretare), Augusto Ciuffetti (storico dell’Appennino) e i promotori di Mete Picene. E, a proposito di accessibilità e inclusività, tutta la giornata sarà seguita da un gruppo di reporter d’eccezione.
Per prenotare la passeggiata: prenotazioni@portodimontagna.it; +39 3334310165 (Marta)
Per prenotare ristoro e incontro al Rifugio: mezzilitri@gmail.com; +39 3389249589 (Elena)

Vista del Monte Bove da Sorbo (Ussita)

Una mostra collettiva
Negli spazi di IT.A.CÀ saranno in mostra i contributi di chiunque abbia voglia di riflettere sul tema di quest’anno: Diritto di respirare. Sul sito www.portodimontagna.it c’è infatti un form dove si possono inviare sia testi che immagini (o si possono portare direttamente al festival), per creare una mostra/installazione collettiva e aggiungere ancora più significato ai giorni del festival.

Verso il borgo del respiro
Il 14 giugno 2021dai Monti Sibillini alcuni ospiti e organizzatori del festival partiranno in cammino per raggiungere la tappa successiva della rete IT.A.CÀ, a cura dell’associazione La Fenice, in programma dal 18 al 20 giugno a Leonessa (Rieti), dal 2020 definita Borgo del Respiro. Nel percorso si parlerà di storie di montagna, attraversando comunità, boschi e pascoli. Per continuare a ragionare insieme sul vivere in AppenninoPer info: IT.A.CÀ Leonessa.

A cura di
C.A.S.A. – Cosa Accade Se Abitiamo APS
Alcina – Centro di educazione ambientale Valle del Fiastrone
Associazione Arquata Potest
Monte Vector APS.

Con il patrocinio di
Comune di Ussita, Comune di Fiastra, Comune di Arquata del Tronto, Università degli studi di Camerino, Parco Nazionale dei Monti Sibillini. In collaborazione con Naviganti d’Appennino, Cantieri Mobili, RESpro – Rete di storici, Istituto Storico di Macerata, Centro Studi ACLI Marche, Bim Tronto – Bacino Imbrifero Montano del Tronto, Mete Picene, RicostruiAMO Fiastra, Associazione Italiana di Medicina Forestale, Shinrin-Yoku Cremona, Cammino nelle Terre Mutate, Racconti dello Stomaco, Felice Sport, Marche Trek, Teoprojectsport, Rifugio Casali.
IT.A.CA’ 2021 ha il patrocinio di AITR (Associazione italiana turismo responsabile).
Main media Partner di IT.A.CA’ 2021: Dire, DireGiovani.it, Il Sole 24 ore, Lifegate, Dove, Italia che cambia, Tesori d’Italia, Altreconomia, Ecobnb, Travel blogger.

More from Alessandro Gogna
Intervista a Nirmal Nims Purja
Dopo il successo nell’ascesa alla seconda vetta più alta del mondo durante...
Read More
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.