Camminare ogni giorno in stile Teabag

Il buffo passo definito in stile Teabag se fatto per qualche minuto ogni giorno aumenterebbe il dispendio energetico. Lo rivela uno studio appena pubblicato sulla prestigiosa rivista The British Medical Journal.

Camminare ogni giorno in stile Teabag
di Gian Franco Coppola
(pubblicato su agi.it/salute il 24 dicembre 2022)

La buffa camminata dei Monty Python definita in stile ‘Teabag’ o ‘bustina di tè”, se effettuata per qualche minuto al giorno, è utile per rimanere in forma. A dirlo, uno studio appena pubblicato sulla prestigiosa rivista The British Medical Journal.

Un team di ricercatori statunitensi ha deciso di confrontare il dispendio energetico di questa camminata a bassa efficienza con una camminata ad alta efficienza.

I loro risultati si basano sui dati di 13 adulti sani (sei donne, sette uomini) di età compresa tra 22 e 71 anni (età media 34 anni) senza storia di malattie cardiache o polmonari e nessun disturbo dell’andatura noto. Sono stati misurati l’altezza e il peso corporeo.

Nella prima prova, i partecipanti hanno camminato nel loro stile abituale a un ritmo scelto liberamente.

Per le due prove successive, ai partecipanti è stato chiesto di ricreare, al meglio delle loro capacità, le passeggiate di Mr Teabag e Mr Putey che avevano visto nel video.

È stato dimostrato che gli stili di camminata di Mr Teabag e Mr Putey, interpretati da John Cleese e Michael Palin nello sketch Monty Python Ministry of Silly Walks del 1971, sono più variabili del solito camminare, ma il loro dispendio energetico non era mai stato misurato.

La distanza percorsa durante le camminate di cinque minuti è stata utilizzata per calcolare la velocità media. Sono stati misurati anche l’assorbimento di ossigeno (mL/kg/min), il dispendio energetico (kcal/kg/min) e l’intensità dell’esercizio (MET) – la quantità di calorie consumate per minuto di attività fisica. I ricercatori hanno scoperto che solo la camminata della ‘bustina di tè’ comportava un dispendio energetico significativamente maggiore, circa 2,5 volte quello della normale camminata.

Per uomini e donne, l’assorbimento di ossigeno durante la camminata normale era di 11,3 ml/kg/min (o 3,2 MET), che era simile a quello della camminata di Putey (12,3 ml/kg/min, o 3,5 MET). Tuttavia, la camminata della bustina di tè ha provocato un consumo di ossigeno di 27,9 ml/kg/min, o 8 MET, che si qualifica come esercizio di intensità vigorosa.

In termini di dispendio energetico, lo scambio di un solo minuto di camminata abituale con un minuto di camminata con bustine di tè è stato associato a un aumento del dispendio energetico di 8 kcal/min per gli uomini e di 5 kcal/min per le donne.

I ricercatori stimano che gli adulti potrebbero raggiungere 75 minuti di attività fisica di intensità vigorosa a settimana camminando nello stile della ‘bustina di tè”, piuttosto che nel loro stile abituale, per circa 11 minuti al giorno.

E sostituire i normali passi di stile con passi di stile bustina di tè per circa 12-19 minuti al giorno aumenterebbe il dispendio energetico giornaliero di circa 100 kcal.

Questa capacità di camminare in stile bustina di tè probabilmente aumenterebbe la forma cardiorespiratoria, ridurrebbe il rischio di mortalità e non richiederebbe alcun impegno di tempo extra perché sostituisce il movimento che gli adulti già fanno con un’attività fisica più energetica, aggiungono.

Questo è uno studio sperimentale basato su un piccolo campione e i ricercatori riconoscono che alcune persone, comprese quelle con disabilità, disturbi dell’andatura, malattie articolari o altre condizioni di salute potrebbero non essere in grado di eseguire le passeggiate Putey o Teabag. “Ma potrebbero essere in grado di aumentare altrimenti il dispendio energetico nei loro movimenti quotidiani, con l’inefficienza come obiettivo”, dicono.

Notano anche che esplosioni di attività fisica di uno o due minuti, accumulate nel tempo, possono produrre benefici cardiovascolari, quindi le persone potrebbero impegnarsi in esplosioni regolari di camminata inefficiente, negli orari e nei luoghi più convenienti per loro, compresi gli ambienti chiusi. 

More from Alessandro Gogna
Alpinismo e CCCP – 1
Alpinismo e CCCP – 1 (1-2) (Storia e musica di montagna in...
Read More
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *