25 luoghi assurdi

di Manoella (redazione greedyfinance.com)
(pubblicato su greedyfinance.com il 19 agosto 2021)

Crooked Forest in Polonia
La Crooked Forest della Polonia ha attirato a lungo i visitatori per la sua forma insolita. La scienza suggerisce che gli alberi a forma di J che crescono lì sono in qualche modo assurdi. Eppure sono lì – anche se non si può spiegare la ragione della loro natura deformata, anche se ci sono diverse teorie non provate.

Alcuni credono che i carri armati della seconda guerra mondiale abbiano appiattito gli alberelli, causando una forma così strana. Ma altri danno la colpa agli alieni, alla gravità o alla fitta nevicata per cui la regione è nota. È possibile che la verità sia più pratica; alcuni sostengono che sono stati manipolati dall’uomo per creare forme su misura per la costruzione.

Kawah Ijen, in Indonesia
Il vulcano attivo Kawah Ijen a Java, Indonesia, è uno dei vulcani più straordinari del mondo. Invece di produrre la solita lava rossa e fumo nero, le sue attività sotterranee producono lava blu elettrico e fiamme che si alzano in aria. Su questa splendida isola indonesiana, le spettacolari eruzioni del vulcano sono uno spettacolo da vedere.

La lava qui non è originariamente blu, ma lo diventa a causa di un fenomeno naturale. Infatti, il vulcano ha alcuni dei più alti livelli di zolfo del mondo e quando i gas di zolfo del vulcano entrano in contatto con l’aria a una temperatura superiore a 360°C, la lava diventa blu. Un altro fatto interessante è che vi si svolge una delle operazioni di estrazione dello zolfo più pericolose del mondo; i lavoratori esposti ai gas tossici per lunghi periodi sviluppano problemi di salute. Sei interessato a visitarlo? Non andare da solo. Ma una cosa davvero bella da fare è fare una visita guidata serale in gruppo.

Il fenomeno di Hessdalen, in Norvegia
Le luci di Hessdalen sono belle – ma intriganti. Gli scienziati si sono interrogati a lungo sulla loro causa. Ma nonostante numerose indagini e ricerche, la ragione di questo fenomeno norvegese rimane sconosciuta. Sono stati segnalati per la prima volta negli anni ’30 e da allora hanno affascinato i visitatori. A volte, lo spettacolo dura solo pochi secondi. Ma in alcune occasioni, le luci gialle, bianche, rosse, verdi e blu brillano per più di un’ora.

Situato nella Norvegia rurale, le luci illuminano un tratto di 7,5 miglia della valle di Hessdalen. Possono apparire durante il giorno o la notte e sembrano galleggiare. Ma nessuno sa perché, con gli scienziati che lottano per trovare una risposta o fornire una spiegazione. Le luci di Hessdalen prevalgono in alcuni periodi che in altri – con episodi che aumentano negli anni ’80 ma che si dimostrano meno comuni in tempi recenti. Questo non fa che aumentare il mistero.

Lago Karachai, in Russia
Stai pianificando un viaggio in Russia? Questo è un posto da evitare a tutti i costi. Le rive del lago Karachai (o Karachay) sono considerate il luogo più inquinato del pianeta. Negli anni ’90, i test hanno rivelato che il solo fatto di stare vicino al lago per una sola ora avrebbe molto probabilmente portato alla morte. Il grande problema qui è la radiazione. Per decenni, i sovietici hanno lavorato a un progetto di bomba atomica in questa regione remota.

Il paesaggio qui può essere bello, ma è anche mortale. La scienza suggerisce che tali livelli di radiazioni sono impossibili, ma i sovietici hanno dimostrato il contrario. Il lago è stato da allora riempito, ma i rischi rimangono, con il suolo che presenta gravi pericoli per la salute umana. Il governo russo ha limitato l’accesso, il che significa che è impossibile da visitare – non che tu lo voglia.

Triangolo delle Bermuda
La scienza suggerisce che il Triangolo delle Bermuda è più di un mito. Il Triangolo delle Bermuda copre un’area enorme nell’Oceano Atlantico del Nord. È anche conosciuto come il Triangolo del Diavolo o Hurricane Alley, poiché si dice che numerose navi e aerei siano scomparsi senza lasciare traccia in questa zona. Ma questo significa che la leggenda è vera? La scienza suggerisce che è un mistero accentuato dal sensazionalismo.

Una spiegazione dà la colpa al mitico continente perduto di Atlantide, un’altra dice che anomalie magnetiche locali insolite possono esistere nella zona, confondendo le bussole e portando le navi a perdersi. C’è anche il mito che le tempeste violente si verificano nei triangoli, affondando i piani. Coloro che entrano nel Triangolo delle Bermuda lo fanno spesso con un profondo senso di inquietudine; la leggenda resiste e non è stata dimostrata del tutto errata.

Doppio Albero, in Italia
I turisti accorrono per vedere il famoso doppio albero italiano. Qui – in un luogo molto visitato tra Grana e Casorzo – un ciliegio cresce sopra un gelso. La scienza ritiene che una cosa del genere non dovrebbe essere possibile. Ma questo posto – e questi alberi – esistono davvero. Chiamato il Doppio Albero di Casorzo – o Bialbero di Casorzo – è un’anomalia.

Non è insolito che un albero cresca sopra un altro. Ma la crescita tende ad essere limitata, e nessuno dei due è in grado di prosperare o raggiungere una dimensione significativa. È qui che il Bialbero di Casorzo si distingue, sfidando la scienza e dimostrando che tutto è possibile. Si pensa che, molto tempo fa, un uccello abbia lasciato cadere un nocciolo di ciliegia sul gelso mentre volava sopra la chioma.

Rio Fervente, in Peru
La scienza ritiene che non sia possibile che un fiume raggiunga tali temperature. Tuttavia, nascosti nel profondo dell’Amazzonia peruviana, i ricercatori hanno scoperto la prova del contrario. A Puerto Inca, il Rio Fervente continua a sfidare le norme scientifiche.

Il Rio Fervente raggiunge temperature vicine ai 200 gradi Fahrenheit. Tentato di fare un tuffo? Non dovresti esserlo. Le acque qui sono abbastanza calde da bruciare – e in alcuni casi, uccidere. Questo è un luogo sacro e lo sciamano locale crede che le acque abbiano poteri curativi. Si pensa che le linee sottomarine siano responsabili – le acque vengono riscaldate in profondità nel sottosuolo prima di essere spinte di nuovo in superficie.

Petrifying Well, in Inghilterra
Una volta si pensava che la stregoneria fosse tornata nel North Yorkshire. Non lontano da Knaresborough, si diceva che un pozzo trasformasse gli oggetti in pietra. Madre Shipton – una temutissima strega locale – fu incolpata di tale stregoneria. La scienza suggerisce qualcosa di diverso.

Madre Shipton fu associata a diversi eventi tragici, predicendo orrori che lei sosteneva sarebbero accaduti nel regno Tudor d’Inghilterra. Il Petrifying Well lasciò la popolazione locale terrorizzata nel 1600. Gli oggetti che entravano in contatto con le sue acque si trasformavano in pietra. Da allora si è scoperto che l’alto contenuto minerale dell’acqua può avere un effetto pietrificante. Non è una grande storia, ma una spiegazione più probabile della stregoneria.

Laguna blu di Hokkaido
Le leggendarie acque della Laguna Blu sono perfettamente colorate. Situato vicino alla città termale di Shirogane Onsen in Giappone, questo è un luogo che cattura l’attenzione di coloro che hanno un occhio per l’insolito. La laguna stessa è fatta dall’uomo, ma le intriganti acque blu brillante all’interno sono tutte naturali.

L’origine della laguna risale agli anni ’80, quando il monte Tokachi eruttò. Al fine di ridurre i rischi posti dalle colate di lava e dalle frane, è stata costruita una diga che ha portato alla formazione di diversi stagni – tra cui il Blue Pond. La ragione principale della vibrante tonalità che dà il nome al Blue Pond è l’alto livello di idrossido di alluminio che si può trovare nell’acqua. È sicuramente un posto da aggiungere alla vostra lista di viaggio.

Fulmine Catatumbo, in Venezuela
Abbiamo tutti sentito il detto “il fulmine non colpisce mai due volte lo stesso posto”. Bene, al lago Maracaibo in Venezuela, i fulmini possono colpire fino a 280 volte all’ora e durare 10 ore al giorno. Chiamato Catatumbo Lightning, è un fenomeno atmosferico che si ripete più volte. Si pensa che la topografia unica della regione e i modelli di vento contribuiscano a questo fenomeno, ma la ragione non è chiara, quindi questo evento sconcerta le menti scientifiche più brillanti del paese.

Quando le nuvole di tempesta si riuniscono sopra la foce del fiume Catatumbo, sai che ti aspetta uno spettacolo. E non ci sono tuoni, con i fulmini che si verificano in un silenzio assordante che può essere un po’ spaventoso. Poi ci sono i colori, con i cieli scuri qui accesi di rosso, arancione, rosa e blu.  Puoi unirti a una visita guidata serale per assistere allo spettacolo ed esplorare le vicine savane tropicali. Assicurati di coprire la tua macchina fotografica!

Cascata del Diavolo, in USA
La cascata del diavolo, chiamata anche Vanishing River, ha affascinato a lungo i visitatori del Minnesota’s Judge C.R. Magney State Park. C’è molto da vedere e da fare in questo bellissimo parco, ma la maggior parte sono attratti da questa straordinaria cascata. Il fiume che scorre veloce sfida le leggi della natura ed è un enigma per scienziati ed esploratori. Si divide in due, con una parte che cade in una cascata, mentre l’altra scompare senza lasciare traccia.

Gli scienziati pensano che il fiume debba drenare da qualche parte sotto il lago Superiore, ma non sono stati in grado di provarlo. Un’altra ipotesi è che questa porzione del fiume si immerga in un vasto buco che non può essere visto dalla superficie, prima di unirsi al flusso principale. Ricercatori e altri visitatori curiosi hanno fatto cadere diversi oggetti nel buco e ne hanno cercato i segni nel tentativo di risolvere il mistero, ma finora non ne è stato trovato nessuno.

Soundstones, negli USA
Nel nord della Pennsylvania, gli appassionati dell’inspiegabile si riuniscono per sperimentare le vere stranezze scientifiche. Le rocce che si accumulano nel terreno lì suonano come campane quando vengono colpite. Il nostro consiglio per chi sta programmando una visita? Non dimenticare di prendere un martello. Gli scienziati hanno studiato a lungo le notevoli rocce sonore della Pennsylvania, ma una chiara spiegazione rimane elusiva.

Non fatevi illusioni: questo è qualcosa che non dovrebbe essere possibile. Ma non c’è dubbio che le rocce qui emettono suoni – anche se non tutti sono udibili. Una volta si pensava che solo un terzo delle rocce emettesse il suo caratteristico suono. Tuttavia, una ricerca del 1965 ha scoperto che tutte le rocce qui lo fanno, ma alcune suonano ad un tono più basso di quello che l’orecchio umano può rilevare. Quella ricerca, purtroppo, non ha determinato la causa.

Mare delle Stelle, nelle Maldive
Il sorprendente Mare delle Stelle è uno spettacolo da vedere. Trovate alle Maldive, le onde sembrano il cielo notturno, pieno di luci brillanti, che brillano come stelle nell’oceano. È tutto merito del plancton, organismi microscopici che rendono possibile l’impossibile. L’effetto abbagliante non potrebbe essere più magico.

Volete vedere le “stelle” con i vostri occhi? L’isola di Vaadhoo, parte del pittoresco atollo di Raa, è un luogo privilegiato – e la fine dei mesi estivi è il momento migliore per visitarla. Il plancton bioluminescente è al suo massimo splendore qui, con il movimento delle onde che provoca una reazione chimica che fa brillare le “stelle”. Può sembrare troppo bello per essere vero. Lungi dall’essere impossibile, questa è una destinazione che richiede una visita.

Lago Hillier, in Australia
Non c’è dubbio che il lago Hillier sia una stranezza scientifica. La maggior parte dei laghi sono blu, o forse verdi. Ma le acque scintillanti che bagnano le rive panoramiche del lago Hillier sono rosa bubblegum. Situato a Middle Island nel pittoresco arcipelago Recherche dell’Australia Occidentale, questo è un rompicapo che ha lasciato a lungo perplessi gli scienziati.

Ci sono diverse teorie – la principale è che gli alti livelli salini del lago, insieme a una rara specie di alghe, siano responsabili della sua caratteristica più notevole. Tuttavia, il lago Hillier rimane rosa tutto l’anno – e anche quando viene rimosso dal lago e imbottigliato, la caratteristica colorazione dell’acqua rimane vibrante come sempre. Queste cose assicurano che il lago Hillier sia un mistero scientifico.

Hum di Taos
La scienza non è stata in grado di risolvere il cosiddetto “Hum di Taos”. Si tratta di un suono persistente che dagli anni ’90 infastidisce gli abitanti di Taos, nel Nuovo Messico, negli Stati Uniti. Nessuno sa cosa sia o da dove venga. Può sembrare scientificamente impossibile, ma non c’è dubbio che si tratti di un fenomeno reale. Il ronzio, che è stato anche descritto come tinnito, è un suono a bassa frequenza che non è udibile da tutti.

La ricerca suggerisce che solo il 2% delle persone su Taos possa sentirlo – e questo si aggiunge al mistero. Alcuni credono che questo sia un fenomeno paranormale. Taos Hum è stato presentato in X-Files e in altri show televisivi di fantascienza, il che ha aumentato le teorie dei teorici della cospirazione. Tuttavia, per gli scienziati, questo è un puzzle che si sta dimostrando impossibile da risolvere.

Fairy Circles della Namibia
Innumerevoli teorie circondano il mistero, ma i famosi Fairy Circles della Namibia continuano a confondere. Situati nell’arido deserto del Namib in Africa, questi cerchi distinti hanno a lungo lasciato perplessa la comunità scientifica. Sono state avanzate varie spiegazioni, ma nessuna è stata ancora dimostrata possibile.

Gli indigeni qui credono che i cerchi siano causati dal soffio velenoso di un drago sotterraneo. I cerchi misurano tra i due e i 15 metri di diametro. Non c’è modo di mancarli. Ma capirli è un’altra cosa. Alcuni indicano che la natura inospitale della regione rende possibile che la vita vegetale efficiente si sia organizzata per accedere meglio alle scarse riserve d’acqua del deserto. Indipendentemente dalla ragione, la precisione dei cerchi perfetti li rende impossibili da comprendere.

Linee di Nazca, in Peru
Le enigmatiche linee di Nazca del Perù hanno a lungo lasciato perplessi gli scienziati alla ricerca di una spiegazione plausibile. Situati nelle sabbie calde del deserto, questi antichi geoglifi sono enormi. Alcuni risalgono al 500 a.C., e le loro dimensioni da sole li rendono quasi impossibili da capire. Ma questi simboli sono reali – come può testimoniare chiunque abbia avuto la fortuna di vederli di persona.

È difficile credere che ci siano più di 10.000 linee in un’area di 1.000 chilometri quadrati in questo angolo remoto del Sud America, ma si scoprono sempre nuovi geoglifi. Infatti, nel 2019, ne sono stati trovati altri 100, aggiungendosi a una cifra già impressionante. Alcuni pensano che siano fatti da animali o piante, ma la verità è che non ci sono risposte. Visto meglio dall’aria o dalle colline circostanti, è difficile credere che questi tesori peruviani siano possibili.

Grotta Movile, in Romania
Non dovrebbe essere possibile l’esistenza della vita nella cosiddetta “grotta tossica” della Romania. Ma nel profondo di una pianura di Constanta, non lontano dal Mar Nero e dal confine bulgaro, creature che non hanno mai visto la luce del sole si nascondono in un ambiente che non potrebbe essere più inospitale. Scoperta nel 1986, la grotta Movile si crede che risalga a più di cinque milioni di anni fa. L’ecosistema interno è unico.

L’aria è diversa laggiù – contiene da un terzo a metà meno ossigeno di quello che respiriamo in superficie. L’atmosfera all’interno è ricca di idrogeno solforato e anidride carbonica e la vita si basa sulla chemiosintesi, non sulla fotosintesi. La vita non dovrebbe esistere lì, ma non meno di 48 specie diverse vivono nel misterioso Movile – tra cui sanguisughe, ragni e uno strano e meraviglioso scorpione d’acqua. Difficile da credere, forse, ma questo posto esiste davvero.

Mar dei Sargassi
Il Sargasso è un mare nel mare, uno specchio d’acqua senza confini, circondato su tutti i lati da quattro correnti oceaniche. Le acque del Nord Atlantico in cui si trova sono fredde e agitate, ma il Mar dei Sargassi è stranamente calmo e caldo. Con circa 2.000 miglia di lunghezza e 700 miglia di larghezza, il Mar dei Sargassi è grande. Ma non è la sua scala che distingue questo posto.

La Corrente del Golfo, la Corrente Nord Atlantica, la Corrente Canaria e la Corrente Equatoriale Nord Atlantica sono tutte intorno ai suoi confini invisibili. Nonostante le turbolenze dei suoi “vicini”, all’interno dei suoi confini acquatici, tutto è tranquillo; le calde acque blu offrono un santuario a innumerevoli creature. Le condizioni qui incoraggiano la crescita del sargasso, un tipo di alga che dà il nome al mare. Questo attira i nidi delle tartarughe marine e assicura un ambiente unico e piuttosto curioso.

Triangolo del Michigan
Il Triangolo delle Bermuda gode di fama mondiale, ma negli Stati Uniti, un fenomeno simile è poco conosciuto al di fuori del Michigan. Gli scienziati non sono mai riusciti a capire cosa succede nel Triangolo del Michigan. Come la sua controparte più famosa, questo è un luogo che sfida le possibilità. Tra Ludington, Benton Harbor e Manitowoc, Wisconsin, sul lago Michigan, i marinai che entrano nel Triangolo corrono un rischio.

La goletta Thomas Hume scomparve nel 1891 con il suo equipaggio, e nessuna traccia è stata trovata. Altri hanno pagato un prezzo simile. Nel 1921, la barca Rosa Belle fu scoperta danneggiata e capovolta – i suoi 11 membri dell’equipaggio non furono trovati. Sorgono teorie, ma la scienza non è stata in grado di trovare una risposta. Alcuni pensano che ci sia un portale temporale qui, mentre altri credono che gli UFO siano responsabili. Proprio come il Triangolo delle Bermuda, questo è un luogo impossibile che esiste davvero.

L’anomalia del Mar Baltico
Gli scienziati sono molto confusi sull’anomalia del Mar Baltico. Scoperto nelle oscure profondità del Golfo di Botnia, un ritrovamento subacqueo che ha creato un dibattito per molto tempo. Alcuni pensano che sia una formazione geologica naturale, mentre altri insistono che sia un UFO affondato. I cacciatori di tesori stanno sul fondo dell’oceano alla ricerca di manufatti storici e hanno trovato l’Anomalia nel giugno 2011.

I sommozzatori hanno anche prodotto un’immagine sonara. Ma questo è indistinto e così oscuro che gli esperti rimangono divisi su ciò che, esattamente, mostra. I più razionali continuano a sostenere che, anche se insolito, è possibile che la roccia vulcanica possa essersi depositata in una tale formazione. Ma coloro che cercano una spiegazione più inverosimile sono convinti che questa sia una prova di vita nello spazio – anche sottolineando chiare somiglianze di forma con la nave Millennium Falcon di Star Wars.

Suono di Julia
The Sound of Julia era un inspiegabile rumore sottomarino che toccava gli ignari ascoltatori. È successo il 1° marzo 1999. Nessuno l’ha più sentito da allora. Può sembrare misterioso, ma queste cose sono tutt’altro che rare nelle torbide profondità degli oceani. Ci sono innumerevoli suoni che non sono mai stati completamente spiegati. Come Julia, ce ne sono altri con nomi ufficiali – tra cui The Bloop, Upsweep, Slow Down, Whistle e Train.

Gli esperti della US National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA) hanno registrato Julia, ma una spiegazione definitiva rimane elusiva. Il suono di Julia dura circa 15 secondi ed è sorprendente. La causa più probabile è un grande iceberg che si rompe o si incaglia nelle acque ghiacciate dell’Antartide. In ogni caso, Julia può essere sentita sott’acqua per molte miglia intorno. Nessuno può spiegare perché – o prevedere quando o se un tale suono sarà sentito di nuovo.

Gruner See, in Austria
Gruner See significa Lago Verde e questa è una descrizione appropriata. Ma non racconta tutta la storia. Per coloro che visitano Gruner See durante i mesi invernali, è necessario sapere che non è una grande destinazione per le immersioni – l'”altro lato” di Gruner See non si rivela fino alla primavera.

Per gran parte dell’anno, il cosiddetto Lago Verde è solo un lago poco profondo. Ma quando la neve della montagna comincia a scongelarsi, il paesaggio cambia drasticamente e la trasformazione è magica. L’intero bacino è inondato, con alberi, banche e ponti stiriani sommersi sotto le acque che possono essere profonde fino a 40 piedi durante l’estate. È un fenomeno che ha attirato a lungo i subacquei desiderosi di intravedere questo impossibile mondo sottomarino.

Devil’s Pool, in Australia
La Devil’s Pool nel Queensland, in Australia, può sembrare il posto perfetto per fare un tuffo. Ma questo è un posto molto pericoloso.  Le giornate qui possono essere calde – quindi la tentazione di nuotare è forte. Ma le acque sono state descritte come una “lavatrice” – con forti correnti e condizioni come in nessun altro posto sulla Terra.

In effetti, la Piscina del Diavolo ha acque profonde che scorrono rapidamente tra le rocce e i burroni, con un ‘rock pounding’ che punisce gli impreparati. Fenomeno impossibile o piscina infestata? La leggenda narra che una giovane donna vi si gettò dopo essersi separata dal suo amato. Si dice che sia ancora oggi alla ricerca del suo vero amore e che attiri i giovani alla morte. Si sa che più di 17 persone vi sono annegate negli ultimi 50 anni.

Porta dell’Inferno, in Turkmenistan
Il cratere di gas Darvaza è meglio conosciuto come la Porta dell’Inferno. È un soprannome appropriato. Situato in un piccolo villaggio nell’arido deserto del Karakum, in Turkmenistan, è un luogo che non sembra possibile. Tuttavia, innumerevoli visitatori hanno viaggiato lì negli ultimi quattro decenni – e tutti possono testimoniare che è tutto troppo reale.

Chiamarla la Porta dell’Inferno dà a questo luogo uno status mitico. Ma la scienza ha una spiegazione: la Porta dell’Inferno è in realtà il prodotto degli uomini. È stato aperto negli anni ’70 per caso, quando degli incauti ingegneri sovietici hanno fatto crollare un giacimento di gas naturale in una vasta caverna sotterranea sottostante. Si dice che l’incendio sia stato appiccato di proposito per impedire la fuoriuscita del metano. Il risultato è spettacolare. Da allora, il fuoco ha continuato a infuriare e nessuno sa come spegnerlo.

More from Alessandro Gogna
Reel Rock 16
Il 13 maggio 2022 è partito da Finale Ligure il tour “Reel...
Read More
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.