L’adesione di Ettore Champrétavy

Il progetto prosegue. Nonostante le difficoltà di comunicazione siamo prossimi alle 1000 adesioni. Molto importante e significativa è l’adesione di Ettore Champrétavy, valdostano di Introd (bel paese all’ingresso della Valsavarenche e della Valle di Rhemes), notissimo runner che fra l’altro ha detenuto fino a 2 anni fa il record di salita e discesa della cima del Gran Paradiso (2 h e 21′ A/R da Pont: chapeau!). Questo è il messaggio con cui ha spiegato la sua adesione al progetto:

“Volevo ringraziarvi per l’invito a partecipare all’iniziativa riguardo al Monveso di Forzo Montagna Sacra.
Dirò che per me montanaro fa un po’ strano non salire su una montagna, io che sono stato tra i pionieri dello skyrunning, ossia il movimento sportivo dei “corridori del cielo”.
Però sono pienamente d’accordo con voi in quanto sono figlio delle Alpi ed i miei avi hanno vissuto grazie al continuo e quotidiano superamento della verticalità senza però ricercare l’effimera euforia della conquista delle vette. Io vivo grazie alle loro fatiche e alla loro saggezza.
Quindi la montagna si può scalare ma si può benissimo anche solo contemplare e direi che in questo mondo assurdo di continua corsa agli eccessi un po’ di contemplazione non guasta”.

Grazie Ettore per l’adesione e per aver colto in pieno lo spirito dell’iniziativa. L’invito è di emularlo: salendo (con calma) la cima del Gran Paradiso e aderendo al progetto.

More from Alessandro Gogna
Berna
“Se pensi che l’avventura sia pericolosa, prova la routine. E’ letale (Paulo...
Read More
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.